Le crepe di Craco e le crepe del Paese

Foto di Giovanni Lancellotti

Su Lavoro Culturale un intervento di Antonello Faretta curato da Chiara Zanini a proposito della Nuova Legge Cinema, Film Commission, Cinemae Territorio e Montedoro. Buona lettura!

 

Le crepe di Craco e le crepe del Paese
Il cinema italiano e la Riforma Franceschini raccontati da Antonello Faretta.
a cura di Chiara Zanini
vai all’articolo

 

Adriana Bruno awarded for Montedoro

La nostra fantastica produttrice Adriana Bruno ha ricevuto dal Governatore della Basilicata Marcello Pittella il Premio Narrazioni19 per la produzione del film Montedoro diretto da Antonello Faretta e prodotto dallo studio Noeltan. Brava Adriana e grazie il tuo straordinario talento e la tua visione! Ad maiora!

 

Our fantastic producer Adriana Bruno received from the Governor of Basilicata Marcello Pittella the Narrazioni19 Prize for the production of Montedoro film directed by Antonello Faretta and produced by Noeltan film studio. Congratulations Adriana and thank your extraordinary talent and your vision! Ad maiora!

Montedoro in streaming. Video On Demand

MONTEDORO is finally available on VOD in the English version!

Antonello Faretta’s beautiful film, presented at numerous international festivals and enthusiastically received by critics and public, after a nationwide release in Italian cinemas, is now accessible to all those who have loved it on the big screen and to all those who have heard of it, but could not see it until now!

Click here to watch Montedoro in streaming or to buy the English version.

 

MONTEDORO è finalmente disponibile in VOD nella versione italiana!

Il bellissimo film di Antonello Faretta presentato in numerosi festival internazionali e accolto con entusiasmo dalla critica di settore e dal pubblico, dopo la sua uscita nelle sale italiane è ora accessibile a tutti coloro che lo hanno amato su grande schermo e a quelli che ne hanno sentito parlare ma che non l’hanno visto ancora.

Cliccate qui per poter acquistare o vedere Montedoro in streaming nella versione italiana.

Montedoro: uno straordinario Grand Tour in Italia

Ieri all’Apollo Undici di Roma con l’ennesimo ‪#‎SoldOut‬ si è chiusa la prima parte dello straordinario tour italiano di Montedoro.
Siamo partiti da ‪#‎Matera‬ con 600 persone in sala e abbiamo attraversato tutta Italia, da Sud a Nord, dalla provincia ai centri più grandi. Abbiamo incontrato esercenti che fanno il loro lavoro con amore e professionalità resistendo con determinazione, passione e competenza al grande bluff della distribuzione cinematografica italiana. Abbiamo incontrato persone appassionate e innamorate di un cinema eccentrico e di poesia, fuori dalle regole. Ne abbiamo incontrate tante, tantissime. Bisogna sempre confidare nello Sguardo attivo del pubblico, quello empatico.
Questo straordinario percorso di auto-distribuzione nelle sale è stato possibile solo grazie ad un team altrettanto straordinario e innamorato del proprio lavoro: Giovanna Solimando la nostra tour manager, Lea Iandiorio il nostro consulente di distribuzione, Adriana Bruno il nostro produttore, Alessio Galbiati il nostro web designer, Roberta Errani il nostro graphic designer e Raffaella Spizzichino e Maya Reggi il nostro ufficio stampa. E grazie a Giovanni Costantino per i preziosi consigli. A voi va tutta la nostra riconoscenza, abbiamo compiuto un piccolo miracolo, ed è solo l’inizio! Grazie di cuore alla instancabile, generosa e amorevole protagonista del film Pia Boffilo Mann, senza di lei questo percorso non esisterebbe. Grazie ai numerosi ospiti che ci hanno accompagnato nel tour presentando il film,Giacomo Ravesi, Carmen Pellegrino, Alessandra Minervini, Brunello Cucinelli, Bruno Roberti, Leonardo Carrano, ‪Gianpaolo Berto‬, Alfonso Amendola, ‪‎Domenico Brancale‬, Luciana Paolicelli, Caterina Pontrandolfo, Andrea Di Consoli, Giuseppe Spina, Paride Leporace, Antonella Antares e Lello Voce. Grazie a tutti gli esercenti, agli amici e alle strutture che hanno reso possibile questo tour come Loredana Rigato e Fabrica, la Scuola Holden, il teatro Cucinelli di Solomeo e tutti i cinema che abbiamo toccato, siete meravigliosi!

Read more

Il paese dei fantasmi. Cristina Piccino su il manifesto

Il paese dei fantasmi
Cinema. «Montedoro» di Antonello Faretta, un viaggio a sud nella storia italiana dimenticata. Lunedì 6 giugno, all’Apollo 11 di Roma
di Cristina Piccino | il manifesto, 6 giugno 2016
fonte

Oggi, l’Apollo 11 di Roma (ore 21, via Bixio 80a) proietta Montedoro di Antonello Faretta, una buona occasione per scoprire nel lunedì post-elettorale un film eccentrico, quasi un’extravaganza nel cinema italiano, passato velocemente in qualche sala il mese scorso. Anche il suo regista, quarantenne nato a Potenza è una figura decisamente fuori formato. Cineasta e insieme artista visivo (si vede nelle immagini che raccontano il paesaggio del film) Faretta, al suo primo lungometraggio, lavora con passione nella sua città dove a creato anche un festival.

E i luoghi sono protagonisti come i personaggi che li attraversano in questo film, una storia intima, la ricerca delle proprie origini nella quale si rispecchia una storia italiana diffusa e comune da sud a nord. È piena di bellezza quella terra che un tempo, come dice il tassista gentile, i contadini «accarezzavano con le zappe», e che ora è rimasta vuota, abbandonata, martoriata e piena solo di dolore. «Il brutto si sta mangiando tutto quanto c’era di bello» spiega a quella donna, arrivata da lontano, l’America, la meta di tanti migranti del luogo, stanca, sperduta, piena di interrogativi che la seguono da una vita intera.

Read more

Lello Voce su Montedoro

«Ma, sia chiaro, Montedoro non è un film “etnologico”. Questo film le tradizioni, le lingue, i canti, i luoghi della tradizione, non si limita a registrarli e magari a interpretarli. Li usa. Ha nostalgia del futuro. Usa la tradizione come fosse una fionda per scagliare ogni sentimento (e ogni desiderio) nel futuro. E questo lo rende “necessario”. Montedoro, insomma, è un film profondamente mediterraneo, un film girato sulle montagne della Basilicata che ci racconta com’è fatto il Mediterraneo, quando si trasforma in roccia, sale, polvere e fuoco. Se avete voglia di vedere il mare, il nostro mare, quando si asciuga e si fa sotterraneo, quando si trasforma in erba, alberi, cime, valli, in acqua dolce, buona per dissetare, quando si maschera da terraferma, allora andate a vedere Montedoro. Ne vale la pena.»

Lello voce su Il Fatto Quotidiano Blog del 26 maggio 2016.

Qui l’articolo completo

Montedoro su Nocturno

Un film da guardare lasciandovi andare a una contemplazione estatica.
– Marco Cacioppo

Sul numero 161 (Aprile 2016) di Nocturno, storica rivista fondata nel 1994 da Manlio Gomarasca e Davide Pulici, è uscita una bella recensione di Montedoro firmata da Marco Cacioppo.
Montedoro tra il cinema di Fernando Arrabal e Alejandro Jodorowsky… non male!

montedoro_nocturno

 

Montedoro su RaiNews: Storia di una donna e di un paese fantasma

Pubblicato sul sito di RaiNews il 26 aprile, è finalmente disponibile il servizio a cura di Susanna Rotunno dedicato a Montedoro, con intervista al regista Antonello Faretta e all’attrice protagonista Pia Marie Mann.

QUI il video.

Read more

Contact / Contatti