Il paese dei fantasmi. Cristina Piccino su il manifesto

Il paese dei fantasmi
Cinema. «Montedoro» di Antonello Faretta, un viaggio a sud nella storia italiana dimenticata. Lunedì 6 giugno, all’Apollo 11 di Roma
di Cristina Piccino | il manifesto, 6 giugno 2016
fonte

Oggi, l’Apollo 11 di Roma (ore 21, via Bixio 80a) proietta Montedoro di Antonello Faretta, una buona occasione per scoprire nel lunedì post-elettorale un film eccentrico, quasi un’extravaganza nel cinema italiano, passato velocemente in qualche sala il mese scorso. Anche il suo regista, quarantenne nato a Potenza è una figura decisamente fuori formato. Cineasta e insieme artista visivo (si vede nelle immagini che raccontano il paesaggio del film) Faretta, al suo primo lungometraggio, lavora con passione nella sua città dove a creato anche un festival.

E i luoghi sono protagonisti come i personaggi che li attraversano in questo film, una storia intima, la ricerca delle proprie origini nella quale si rispecchia una storia italiana diffusa e comune da sud a nord. È piena di bellezza quella terra che un tempo, come dice il tassista gentile, i contadini «accarezzavano con le zappe», e che ora è rimasta vuota, abbandonata, martoriata e piena solo di dolore. «Il brutto si sta mangiando tutto quanto c’era di bello» spiega a quella donna, arrivata da lontano, l’America, la meta di tanti migranti del luogo, stanca, sperduta, piena di interrogativi che la seguono da una vita intera.

Read more

Contact / Contatti